venerdì 2 ottobre 2009

senza parole

Lo ammetto, adoro leggere. Da buon essere umano non perfetto spendo una marea di soldi per questa mia passione e ho sicuramente i miei pregiudizi, le mie preferenze e le mie modalità per scegliere un testo, ma sono i miei modi e mi stanno più che bene.
Qualche tempo fa però ho ricevuto in eredità l'abitazione di una vecchia zia che, sola e amante della cultura e della lettura, ha lasciato su questa terra una libreria di almeno 200 testi. Sapete cosa mi è stato detto? Bene! così non spenderai più una fortuna in libri per almeno un paio di anni.
Sono rimasta pietrificata dall'ignoranza che ha lasciato trasparire quest'affermanzione.
Si, è vero, ci sono moltissimi testi interssanti e che leggerò più che volentieri, ma il resto?! Ci sono libri che davvero non mi interssa leggere, testi che ho già letto e che quindi ho già in casa e testi che non regalerei neanche al mio peggior nemico....
Quest'esperienza non ha fatto che alimentare la mia idea di chi già consideravo profondamente ignorante....

Nessun commento: