domenica 29 novembre 2009

stupore


sono in questo treno pieno di estranei, chissà oggi se quello schiavista mi farà lavorare. Vabbeh, chissene frega ci ragionerò dopo. Queste ragazzine fanno un casino da matti, che avranno poi da schiamazzare tanto? si, come no, la mamma gli riempie le tasche e vanno a scuola. In fondo io non ho voluto andarci, a che serve se poi non c'è lavoro?! Oggi questo panino è proprio profumato, l'unica consolazione saranno le risate che mi farò durante il pranzo raccontando degli avvenimenti di ieri con i miei coinquilini mezzi ubriachi che hanno versato la birra sui pigiami puliti che comunque non sarebbero stati in grado di indossare nel verso giusto. Cazzo! Ho scordato di ricaricare il cellulare. Come cavolo faccio ad avvertire mà che il vaglia di questo mese sarà ridotto perchè l'affitto l'abbiamo diviso in 3 e non in 5? Capirà. Se solo capissi anch'io cosa dicono questi accanto o gli occhi di quella ragazza che mi guarda...forse commenti di disprezzo, o forse no, in fondo sorridono. Forse compassione, ma per cosa? Cosa ne sa lei, tutta ben vestita e col libro aperto, delle mie scelte? della mia vita?
-buona giornata a te-

sabato 14 novembre 2009

una riflessione interessante

oggi pomeriggio ho avuto modo di riflettere sul paradiso con una bambina di 8 anni, è stato davvero interessante! La bambina, che ai suoi primi approcci con la geografia sta cercando di memorizzare il fatto che la terra gira intorno al sole e non viceversa e che il sole non è altro che una stella più vicina, si è chiesta e mi ha chiesto: se il sole sta più vicino delle altre stelle e le stelle sono molto lontane...il paradiso dove si trova? non è sulle nuvole perchè sono di vapore quindi dov'è?
La sorellina di 11 anni le ha risposto...beh dev' essere invisibile perchè Dio che sta in paradiso ci vede quindi non può stare troppo lontano. La piccola allora asserisce: ma come può essere invisibile se Gesù quando è risorto, è risorto con tutto il corpo che non è invisibile?
a tutti voi l'ardua risposta

lunedì 2 novembre 2009

ogni anno il 2 novembre...




c'è l'usanza per i defunti di andare al cimitero...

e nun se cammina cchiù dint o' paese.

Tutti a piedi!