domenica 27 dicembre 2009

Io e Me

-anche quest'anno è passato e tutto sommato non è andato male-
-dipende dai punti vista-
-che intendi dire?-
-beh, non è che tu mi abbia permesso di uscir fuori quanto vorrei, sei stata un pò cattivella con me-
-non dire così, sono stata giusta, almeno spero, in fondo siamo insieme dalla nascita e non puoi accusarmi di non averti dato spazio, no?-
-effettivamente so come venir fuori quando mi va.-
-ecco appunto-
-se facessimo una valutazione obiettiva siamo state molto più insieme di quanto mi aspettassi, stiamo crescendo-
-si, devo ammetterlo, siamo diventate brave a conciliare i nostri bisogni. Ricordi in Messico come è stato bello comprare tutte quelle stoffe colorate?-
-certo, anche se io ho preferito quando ci siamo tuffate in quel fiume poco limpido per un bagno con i bambini che si lanciavano dalle liane.-
-vero, quelle foto sono stupende. E quando ho dato sfogo al mio estro e al mio senso estetico nello scegliere le bomboniere per il matrimonio-
-bello, ma a me è piaciuto confezionarle a mano una per una con la semplice fantasia e tanto amore.-
-originale. Ciò di cui devo darti atto è la pazienza con cui hai affrontato lo stress e l'accavallarsi degli avvenimenti di quest'anno.
-grazie, ma nulla avrei potuto se non ci fossi stata tu a dare anche un apparenza grintosa ad uno spirito non sempre vivo.-
-è vero a volte l'apparenza maschera i momenti non proprio sereni, ma se non ci fossi stata tu con la tua forza...
-è stato bello anche litigare con te.-
-non dire cavolate, proprio bello non è stato, quando litighiamo mi riduci uno straccio e non ho neanche voglia di vestirmi, il mio viso perde luce quando litigo con te.-
-ma devi ammettere che quasi sempre ho ragione, dovresti lasciarti andare un pò di più, dovresti farmi gestire qualche situazione in più-
-a volte hai ragione, non sempre ti lascio fare e a volte me ne pento, ma i momenti migliori sono quando ti lascio fare senza che gli altri si accorgano di te, mi piace farti mascherare da me-
-si spesso è divertente, non sempre però-
-ok, allora ti prometto di darti più ascolto, ma tu ascolta me, per ogni cosa c'è il giusto modo, la giusta immagine da mostrare, non puoi sbagliare in questo perchè si è sempre detto che spesso i modi più delle ragioni danno torto ad un comportamento...
-va bene, accetto la critica e ti prometto che se mi lasci un pò più di spazio, farò in modo che sia tu a dare la forma giusta alle mie azioni.
-accordo accettato, un altro anno di collaborazione e occhi sorridenti che ci accolgono per la via.

sabato 26 dicembre 2009

un semplicissimo

buon Natale a tutti!

domenica 20 dicembre 2009

-mamma

sai ho fatto un brutto sogno e ora sono in ansia, si possono avverare i sogni? esistono i sogni premonitori?-
-certo che esistono, ma per saperlo puoi solo verificare che ciò che sogni sta accadendo davvero-
-ho paura di sapere e allo stesso tempo vorrei verificarlo ma non posso-
-in che senso?-
- ricordi quel ragazzo di cui ti parlai? quello che mi piaceva tanto e che però non ho pi rivisto?-
-si, e allora?-
-beh, partiamo da questo: mi ha chiesto lui di non contattarlo più e, benchè la cosa non mi piaccia affatto, cerco di rispettare la sua privacy. Il fatto è che stanotte l'ho sognato. Ho sognato un incontro casuale con lui, un incontro che ci ha fatto piangere di gioia, un incontro clandestino fatto di tramonti insignificanti, di sorrisi e lacrime sincere, di occhi incredibilmente scuri e profondi, di parole ancor più vere e sincere, ma lui era nei guai-
-in che senso?-
- ho sognato che era nei guai con la giustizia in un paese dove l'incomprensione linguistica ti porta a rimanere in carcere anche se non hai fatto nulla, sono preoccupata, sono ansiosa e vorrei davvero assicurarmi che stia bene. mi sono ritrovata più volte a guardare il suo numero di telefono e più volte tentata di chiamarlo per assicurarmi che il mio fosse solo uno stupido sogno legato alla voglia di riverelo e di risentirlo... non so che fare-
-sta a te decidere-
- lo so, ma non voglio violare la promessa che gli ho fatto, non voglio che per la mia ansia mi odi-
-beh allora aspetta che sia lui a violare la sua stessa richiesta e ti chiami o comunichi in qualche modo con te facendoti sapere che sta bene-
-non so-
-e non lo saprai mai probabilmente, ma tu spera-
-si spero-

mercoledì 2 dicembre 2009