venerdì 2 aprile 2010

Smile

lasciar scorrere la mano sulla tastiera, nulla nella mente ma tanta voglia di scrivere. Non importa cosa e manco so se ho qualcosa di particolarmente intelligente, profondo, interessante, indignato da dire, ma scrivo. In fondo anche James Joyce pare facesse così, non che voglia fare il minimo paragone con lui, non potrei davvero eppure l'ho fatto.
Che poi, chi cavolo era lo stesso Joyce prima che qualcuno lo leggesse? Anch'io posso essere Joyce, anzi, oggi sono Joyce!
MMM.... come iniziare?
Vabbeh va, Domani sono Joyce.

Nessun commento: